venerdì 26 novembre 2010

EMBED VIDEO DIRETTA TUTTI I SITI

 EMBED VIDEO DIRETTA TUTTI I SITI:

<object id="objMP" classid="CLSID:6BF52A52-394A-11d3-B153-00C04F79FAA6" width="500" height="390" type="application/x-oleobject">    <param name="fileName" value="http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=1" />    <param name="url" value="http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=1" />    <param name="showControls" value="1" />    <param name="volume" value="60" />    <param name="autoStart" value="1" />    <param name="showStatusBar" value="True" />    <param name="uiMode" value="full" />    <param name="stretchToFit" value="true" />    <embed wmode="transparent" id="objMP2" name="objMP2" type="application/x-mplayer2" pluginspage="http://www.microsoft.com/windows/mediaplayer/download/default.asp" stretchtofit="1" showcontrols=    "1" showstatusbar="1" width="500" height="390" src="http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=1" autostart="1" /></object>

mercoledì 24 novembre 2010

MOTORE DI RICERCA PER VOLTI


DREAMULE



DreaMule è un programma di file sharing P2P basato su eMule e la rete eDonkey. Offre alcune caratteristiche interessanti, come il riconoscimento di file fasulli
DreaMule è un client per connettersi alle reti P2P eDonkey e Kademlia. Le stesse usate dai noti eMule e aMule. Con il primo, DreaMule ha più di una somiglianza. Si tratta infatti di una versione modificata, con alcune migliorie particolari.
Prima di tutto l'interfaccia. DreaMule ha nuove icone, un posizionamento diverso degli elementi e include persino un player video. Il risultato non è male, ma complice anche l'abitudine, personalmente preferisco la banale semplicità di eMule.
Molto più interessanti invece le peculiarità tecnologiche di DreaMule. Prima di tutto bisogna dire che questo client è pensato per essere "chiavi in mano". Si installa ed è pronto a funzionare. Il che è vero, ma non del tutto. Al primo avvio bisogna affrontare un semplice wizard in cui impostare alcuni parametri, tra cui le proverbiali porte del router da utilizzare.
DreamMule fa anche uso di una tecnologia chiamata Low2Low, che dovrebbe eliminare tra gli utenti del programma le limitazioni relative al cosiddetto "ID basso" utilizzato dalla rete eDonkey. Molto più pratico e utile invece il rilevatore di file fasulli (fake), che sottolinea in rosso i file considerati sospetti.



lunedì 22 novembre 2010

ITALIAN FILM STREMING


La classifica dei migliori blog al mondo

  1. Seguono, in ordine di reddito:
  2. Perez Hilton – 32 milioni di dollari
  3. Sugar Inc. – 27 milioni di dollari
  4. TechChrunch – 25 milioni di dollari
  5. MacRumors – 21 milioni di dollari
  6. Seeking Alpha – 11 milioni di dollari
  7. GigaOM – 9,5 milioni di dollari
  8. Politico – 8,7 milioni di dollari
  9. SmashingMagazine – 7,7 milioni di dollari
  10. SearchEngineLand – 4,5 milioni di dollari
  11. Boing Boing – 3,6 milioni di dollari
  12. ReadWriteWeb – 3,4 milioni di dollari
  13. SB Nation – 2,7 milioni di dollari
  14. Destructoid – 2,5 milioni di dollari
  15. Mashable – 2,5 milioni di dollari
  16. Siti Alley Insider. (Silicon Alley InsiderClusterstockGreensheetThe Biz) – 2,25 milioni di dollari
  17. /film – 2,1 milioni di dollari
  18. The Superficial Network – 2 milioni di dollari
  19. Neatorama – 1,5 milioni di dollari
  20. Daily Kos – 2 milioni di dollari (ma meno visitatori di Neatorama)
  21. Talking Points Memo – 1,2 milioni di dollari
  22. VentureBeat – 1 milione di dollari
  23. Wowowow.com – 1 milione di dollari

domenica 21 novembre 2010

The Hype Machine: MP3 & Music Blog Aggregator


Cattura e Registra Audio + Video dal Desktop e Webcam









Registrare velocemente dallo schermo del PCWebcam o TV Tuner un filmato, una conversazione, o qualsiasi altro audio-video che viene riprodotto,  
I programmi che normalmente si utilizzano per lo  screencasting sono complessi e difficile utilizzo, ma ecco a tua disposizione gratuitamente Debut, un ottimo strumento che non si limita a registrare in un file l'attività del tuo desktop, ma ha molte altre interessanti funzioni.
Una volta avviato, Debut gira silenziosamente in background e può registrare un filmato del tuo desktop o può catturare video in diretta dalla webcam o altra fonte video esterna collegata al PC.
Una volta che il video è stato catturato, con Debut puoi inviare la registrazione ( anche in automatico ) via email o via FTP a un Web server remoto.
Sono molte le funzioni disponibili facilmente selezionabili tramite una interfaccia grafica semplice e intuitiva, vedi qui alcune schermate del programma.
Debut è disponibile come download gratuito per tutte le versioni Windows, Vista compreso.
Tra le tante possibili funzioni Debut puó anche essere utilizzarlo come sistema di video sorveglianza remoto del tuo PC e/o ambiente circostante, in questo caso meglio ridurre nelle opzioni il valore di cattura video a 5 fotogrammi/secondo (FPS).

lunedì 15 novembre 2010

EVIACAM: SOSTITUIRE LE FUNZIONI DEL MOUSE CON I MOVIMENTI DELLA TESTA


con eViacam è possibile sostituire le funzioni del Mouse con i movimenti della testa compresi i vari tipi di click da effettuare sugli oggetti, rendendo indipendente la navigazione sul Pc dalle mani. Per usufruire delle potenti funzioni di questo software occorre solamente una comunissimaWebcam che riesca a riprodurre minimo 25 fps (oramai tutte quelle di nuova generazione superano tale parametro).



Una volta installato il programma il funzionamento è molto semplice. Lo si lancia e automaticamente vi si aprirà la finestra della Webcam. Il soggetto dovrà stare possibilmente non troppo distante da essa e meglio se in primo piano. Poi si dovrà centrare il rettangolo visibile nella foto in alto sopra il proprio viso. Per far partire il programma si cliccherà sul bottone verde. A questo punto basterà spostare la testa e il cursore del Mouse si muoverà di conseguenza nella stessa direzione. Per effettuare un click basterà fermarsi sul punto desiderato per un tot di tempo che si potrà settare a proprio piacimento. Anche la sensibilità di spostamento sugli assi  X e Y si potranno regolare al meglio in base alle esigenze specifiche in modo di avere un controllo ottimale del puntatore.

Come installare Windows 7

Pubblicato in SpecialiWindows, il 15 novembre 2010
L’attesa è stata lunga ma ne è valsa la pena. Finalmente puoi stringere fra le mani la tua copia di Windows 7 e installare la versione più recente, veloce e sicura del sistema operativo Microsoft sul tuo PC. Su, che aspetti? Metti quel dischetto nel computer! No? E come mai? Non hai mai installato un sistema operativo in vita tua e hai paura di combinare guai?
Stai tranquillo, non bisogna essere degli esperti! Installare Windows 7 è facile come bere un bicchier d’acqua e oggi te lo dimostrerò. Puoi aggiornare il tuo PC e formattare il suo hard disk per accogliere al meglio il nuovo sistema operativo (cancellandone tutto il contenuto) in poco più di mezz’ora. Ecco come.

Come installare Windows 7 / 2

Pubblicato in SpecialiWindows, il 15 novembre 2010
La prima cosa che devi fare per installare Windows 7 è accertarti che il tuo PC sia adatto a ospitare Windows 7 consultando la lista dei requisiti minimi che trovi sul sito di Microsoft. Inserisci quindi il disco d’installazione del sistema operativo nel tuo PC e riavvia quest’ultimo per effettuare il boot (l’avvio) dal DVD.
Al riavvio della macchina, attendi che sullo schermo compaia la scritta Premere un tasto per avviare da CD-ROM o DVD-ROM e premi un tasto qualsiasi della tastiera del tuo PC per avviare la procedura di installazione di Windows 7.

La prima schermata dell’installazione di Windows 7 è quella che riguarda la selezione della lingua: assicurati che tutti i menu a tendina presenti in essa siano impostati su Italiano e clicca prima sul pulsante Avanti e poi su Installa per proseguire.
Adesso, seleziona l’edizione di Windows 7 che vuoi installare (es. Windows 7 Home Premium) e clicca sul pulsante Avanti. Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Accetto le condizioni di licenza e fai nuovamente click sul pulsante Avanti per accettare le condizioni di utilizzo del sistema operativo.

Nella schermata che compare, devi scegliere il metodo d’installazione di Windows 7: clicca su Personalizzata per avviare un’installazione da zero (l’opzione Aggiornamento serve se hai installato Windows Vista o un’altra edizione di Windows 7 e vuoi effettuare un aggiornamento senza formattare l’hard disk).
A questo punto, seleziona la partizione in cui vuoi installare Windows 7 (es. Disc 0 Partizione 1) e fai click prima su Opzioni unità (in basso a destra) e poi su Formatta e OK per formattare l’unità in cui copiare il sistema operativo. Clicca quindi su Avanti per avviare l’installazione di Windows 7 sul tuo PC.
Fonte: http://aranzulla.tecnologia.virgilio.it/come-installare-windows-7-13117.html/2#ixzz15Nuz9QFT

giovedì 11 novembre 2010

AGGIORNARE SERVERS EMULE


    • Innanzitutto aprite eMule.
    • Recatevi poi nel menu “Server”.
    • Posizionatevi nel box sottostante alla dicitura “Aggiorna server.met da URL” ed inserite uno di questi indirizzi: http://emule-servers.com/server.met, http://peerates.net/servers.php, http://www.gruk.org/server.met.

venerdì 5 novembre 2010

Free Hide IP


Se hai intenzione di fare uno strappo alla regola e visitare siti in cui pensi che la tua privacy sia a rischio, devi assolutamente affidarti a soluzioni come Free Hide IP. Si tratta di un programma gratuito che permette di nascondere l’indirizzo IP del proprio PC e sostituirlo con uno statunitense, che ti consentirà di accedere anche a molti siti bloccati geograficamente. Provalo e diventerai un vero ninja della Rete!

Come prima mossa, corri a scaricare il programma Free Hide IP sul tuo PC. A download ultimato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (FreeHideIP-3.6.5.6.Setup.exe) e, nella finestra che si apre, fai click sul pulsante Next.
Accetta quindi le condizioni di utilizzo del programma, cliccando sul pulsante I Agree, e fai click prima su Next, poi su Install e Finish per terminare il processo d’installazione e avviare Free Hide IP.

Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Try per accedere alla schermata principale di Free Hide IP. Per nascondere il tuo indirizzo IP e iniziare a navigare in modalità anonima sul Web, tutto quello che devi fare è cliccare sul pulsante Hide IP (sulla sinistra) e attendere che al posto della bandiera italiana venga visualizzata una bandiera americana con il tuo nuovo indirizzo IP al centro della finestra.
Per accertarti che il tuo indirizzo IP sia stato realmente camuffato, clicca sul pulsante Check IP Info (sulla destra) e verifica che nella pagina del browser che si apre sia visualizzato lo stesso indirizzo IP presente accanto alla bandiera USA nella finestra principale di Free Hide IP



Adesso sei libero di navigare in Internet con il massimo livello di privacy con tutti i principali browser Web (Internet Explorer, Firefox, Chrome). Una volta terminata la navigazione, puoi tornare al tuo vero indirizzo IP cliccando sul pulsante Stop Hide collocato nella parte sinistra della finestra principale di Free Hide IP.
Foto all’inizio dell’articolo: CAT5 Cable


Fonte: http://aranzulla.tecnologia.virgilio.it/come-nascondere-lindirizzo-ip-13053.html#ixzz14R2uRCHw

mercoledì 3 novembre 2010

ULTRATORRENT

ULTRATORRENT è un eccellente software gratuito che permette di effettuare DOWNLOAD TORRENTS e ricerche sull’omonima rete P2P in maniera incredibilmente facile e veloce. Ha un’interfaccia utente tradotta completamente in italiano (bisogna selezionare la lingua dalle impostazioni), gode del supporto trackerless e non “vampirizza” il sistema con richieste hardware eccessive.
Ben quattordici i motori di ricerca sfruttati dal programma per cercare file sulla rete torrent: Btjunkie, Isohunt, Kickass Torrent, Mininova, Reactor, H33t, BTMon e molti altri ancora. I risultati delle ricerche possono essere ordinati in base a vari criteri (seeders, leechers, dimensioni, categorie, ecc.) e i download torrent possono essere avviati con un semplice doppio click.

Rubare la password di facebook con firesheep


FACEBOOK/ E’ possibile rubare la password

IL RISCHIO che sconosciuti si impossessino del nostro profilo su FACEBOOK TWITTER o altri siti web è diventato realtà. Tutta colpa di Firesheep, il primo software che consente a tutti, anche utenti inesperti, tramite il semplice browser Firefox, di rubare le password di numerosi siti molto popolari.In termini tecnici, Firesheep è un’estensione gratuita di Firefox. Gli utenti possono installarla con un clic sul proprio browser, quindi, e cominciare la caccia di password altrui. Tutti sono potenziali vittime. Al pirata dotato di Firesheep basterà aspettare che accediamo a uno dei siti monitorati dall’estensione. Per esempio,FACEBOOK , TWITTER, Amazon, Google, Flickr e altri ancora che possono essere aggiunti dagli utenti. Su Firefox, nella barra dell’estensione, compare quindi l’account dell’utente spiato. Al pirata basterà cliccarci per entrare nel sito al posto suo.
Su Facebook ci sono profili anche di aziende, del resto. Il funzionamento alla base di Firesheep in realtà è molto semplice. Il sito a cui ci connettiamo fa viaggiare le informazioni dell’account in “chiaro”, cioè non protette da crittografia, all’interno di un file (“cookie”). Gli utenti possono intercettare e leggere questo cookie. Il trucco non è una novità: i pirati sanno da tempo come intercettare i cookie, con i propri strumenti. I quali però finora sono stati alla portata solo di utenti con un po’ di esperienza informatica. La rivoluzione di Firesheep, e il motivo per cui ha gettato l’allarme sul web, è che rende il tutto alla portata di qualsiasi utente.
Firesheep per Firefox rende il furto d'identità semplice come rubare caramelle a un bambino. Basta installare quest'estensione e collegarsi a una rete Wi-Fi pubblica per sottrarre i dati degli altri utenti in modo indolore e senza che nessuno si accorga di nulla.

Firefox
Firesheep è stata creata da Eric Butler, che ne ha dato annuncio lunedì a una conferenza di sviluppatori. L'estensione permette di esaminare i dati in transito sulle reti pubbliche, per estrarne diversi dati personali.
Lo sviluppatore, che si dice sorpreso del successo, ha creato questa estensione per esporre pubblicamente la scarsa sicurezza di numerosi siti Web, come Facebook, Twitter, Foursquare, ma anche banche e servizi più sensibili. Nella maggior parte dei casi questi servizi usano sicure (HTTPS/SSL) solo per la trasmissione dei dati d'accesso.
Una volta inseriti login e password però tutto il traffico è trasparente e facile da intercettare. Proprio quello che fa Firesheep: l'estensione analizza i dati in transito e ne estrae i cookie; ancora prima di usarli mostra a schermo immagine e nome dell'utente colpito. Una volta ottenuti questi piccoli file di testo si può entrare nei servizi citati con l'identità di un altro utente.
"[…] Su una rete Wi-Fi aperta i cookie sono sostanzialmente lanciati per aria, quindi è molto facile portare a compimento questo tipo di attacco", scrive Butler sul suo blog.
Come fa giustamente notare lo sviluppatore ha poco senso lavorare e sudare su nuove misure per proteggere la privacy, se poi si trascura un elemento come questo. L'unica soluzione è l'uso costante di connessioni sicure HTTPS o SSL da parte dei servizi web.
Resta il fatto che Firesheep permette a chiunque, esperto o no, di entrare in Facebook con l'account di un altro utente. Una situazione piuttosto pericolosa, e che forse spingerà questi servizi a cambiare approccio per quanto riguarda il tipo di connessione usata. In questo momento l'estensione è stata scaricata 250.000 volte circa, a meno di 48 ore dalla sua pubblicazione.
L'unica consolazione è che nella maggior parte dei casi Firesheep servirà a fare scherzi, magari di cattivo gusto ma innocui. Speriamo.

Archivio blog