domenica 28 ottobre 2007

Ladroni di Stato

Sapete quanto spendiamo, per finanziare i giornali di partito? Lo Stato spende 52 miliardi.

La prassi e' facile: basta che due deputatini dichiarino di "Appartenere e Rappresentare", poniamo, il MOVIMENTO UNITARIO PENSIONATI UOMINI VIVI , perché GIORGIO BENVENUTO si fotta il finanziamento per un giornale, mai visto, e Dio sa se esiste.


Appartieni e Rappresenti AREA ? Toh ! Francesco Storace e Giovanni Alemanno, beccatevi anche Voi di AN questa porzione di IRPEF. Così per il Foglio di Giuliano Ferrara e per l'UNITA', cacchio, almeno questo e' un giornale.

E allora, vediamo di recuperare il sorriso e di evitare la facile china della parolaccia. Vediamo di stabilire una volta per tutte se principi quali: SACRIFICI, TAGLI valgono per TUTTI , o solo per i soliti noti. Dobbiamo stabilire se questi principi valgono per tutti, o solo per gli altri. Devono valere per tutti sempre e comunque.

Ci siamo fin qui? Bene, e allora valgono anche per: Pds e seguaci, Lega e leghisti, AN e nostalgici, Rifondazione e rifondati.

Questo significa una cosa sola: IL FINANZIAMENTO PUBBLICO DEI PARTITI era un furto, prima, dopo il referendum e' una rapina a voto armato, un furto con scasso, una prevaricazione di Stato, una cosa, che se fosse stata fatta da un comune cittadino, sarebbe finito in galera.

Ma al peggio non c'è mai fine: mai avremmo creduto possibile che un fiume di miliardi scorresse anche a beneficio dei quotidiani cosiddetti indipendenti: Repubblica , Corriere della Sera , Sole 24 ore... incredibile, anche loro attingono a piene mani ai soldi del contribuente, ad ogni finanziaria. Si spiega così perché tutti i giornali si somigliano, perché in questo Paese una opposizione non è mai esistita, ed il contribuente comune non trova spazio in alcun organo di stampa, se non a pagamento? Si spiega così, perché dei privilegi dei signori dei partiti, che ci hanno ridotti in miseria, nessun organo di stampa si occupi ?

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog